La storia

La storia di una famiglia e del suo amore per l’olio extra-vergine d’oliva

Da 4 generazioni, nell’assolata e rigogliosa terra del Salento, in Puglia, la famiglia Congedi, unendo genuinità e sacrifici, combinando tradizione e innovazione, produce orgogliosamente purissimo olio extra-vergine d’oliva di prima scelta.

Da oltre un secolo, la famiglia Congedi coltiva e trasforma il frutto principe del Salento, ormai esportato in tutto il mondo: l’oliva, il risultato primo dell’albero simbolo della magnifica terra salentina, l’ulivo. Da quattro generazioni, questa passione dà vita a del purissimo olio extra-vergine d’oliva, e si tramanda di padre in figlio, come ogni valore antico ed anacronistico che vale la pena conservare con cura e non lasciare nel passato, perché è troppo prezioso per rinunciarvi.

La storia ebbe inizio in Salento nel lontano 1917 grazie ad una donna, ma non una donna qualsiasi: Luce Damiani era una donna tenace e risoluta, e lo ha saputo dimostrare non limitandosi a gestire gli oliveti ereditati dal padre, ma arrivando a costruire un impero, uno dei più grandi stabilimenti di tutto il Salento. Dei suoi sette figli, il primogenito Antonio Congedi, mastro frantoiano, ereditando la caparbietà della madre, migliorò ancor di più l’attività, innovando il processo di trasformazione dell’olio extra vergine di oliva. In questo modo, ha sapientemente reso la produzione dell’olio pugliese, e in particolare dell’olio coltivato in Salento, già moderna e all’avanguardia nel secolo scorso, in una terra come quella salentina che, spesso abbandonata a sé stessa, ha invece così avuto la possibilità di farsi notare, grazie a chi sa sfruttare con intelligenza e passione ciò che la terra dona senza sforzi.

Nel 1989 la produzione di olio extra vergine di oliva passa nelle mani di Luigi, suo primogenito, il quale seguendo i consigli del padre, unisce qualità, tradizione e innovazione tecnologica, con il prezioso contributo dei figli Ettore e Matteo che, terminati gli studi, arrivano a dirigere l’attività. La nuova generazione, ai vertici di un’azienda salentina che vanta decenni di storia, si reinventa per rammodernare il lavoro di produzione dell’olio coltivato in Salento, senza perdere la genuinità della tradizione: sarà proprio di Ettore e Matteo, infatti, l’idea di installare il primo decanter centrifugo, che permette di non produrre scarti di lavorazione e che porta così l’azienda a realizzare nel 2014 uno dei suoi grandi desideri, quello di essere completamente eco-sostenibile.

storia

Tradizione e avanguardia tecnologica conducono l’azienda verso nuovi traguardi, che la vedono premiata e citata nelle più prestigiose guide di settore. E con orgoglio, che oggi il frantoio congedi condivide il suo olio fatto di passione e amore con tutti voi, in tutto il mondo…