Pane e Olio Extravergine di Oliva, tra unione “mistica” ed espressione di gusto
ottobre 30, 2018
Show all
Pane e Olio

Pane e Olio Extravergine di Oliva, tra unione “mistica” ed espressione di gusto

Sin dalla notte dei tempi il pane e Olio Extravergine di Oliva sono due alimenti che hanno fatto la storia della cucina mediterranea, utilizzati sulle tavole di ricchi come dei poveri grazie all’irresistibile versatilità e al sapore deciso che riescono a conferire ai propri pasti. Le preparazioni a base di olio nella panificazione sono state rivalutate fortemente negli ultimi decenni, grazi alla spinta salutistica  orientata verso un’ alimentazione genuina e naturale ma che non rinuncia per niente al gusto ai piaceri della vita. Alcune ricche specialità a base di impasto per pane, sono state portate direttamente dalle tavole dei nostri nonni, alcune sono state reinventate e personalizzate secondo i propri criteri di gusto ma sempre con il supporto di una tradizione lunga più di mille anni. “il vino che rallegra il cuore dell’uomo, l’olio che gli fa risplendere il volto e il pane che sostenta il cuore dei mortali” recita un versetto del libro dei Salmi nell’Antico Testamento, parole che ben rappresentano il profondo valore di questi preziosi doni della natura. Ed ora, armiamoci del nostro entusiasmo e andiamo a preparare alcun sfiziose ricette a base di composti lievitati, farina e prodotti da forno, mettendo nel nostro arsenale olio extravergine di oliva rigorosamente di qualità, in quanto l’unico a dare la sostanziale differenza di consistenza e di sapore, oltre alla nostra voglia di stupire gli altri, conquistando il loro palato.

Pizza con Olio Extravergine di Oliva

L’impasto della pizza tradizionale può essere arricchito con olio d’oliva, che agevola non solo la fase di preparazione composto, ma anche quella della sua lievitazione, con risultato di una maggiore resa del gusto, una migliore  digeribilità e si adatta bene ad una conservazione più lunga. L’olio di oliva aggiunto agli altri ingredienti conferisce più fragranza e sapore alla pizza fatta in casa, anche perché la cottura nel forno domestico richiede tempi ben più lunghi rispetto ad un forno classico di pizzeria. Per ottenere un’ottima pizza con Olio Extravergine di Oliva fatta in casa basta seguir delle semplici istruzioni, che vanno comunque approfondite per allenarsi alla manualità di alcuni gesti, soprattutto nella fase di impasto.

Ingredienti

500 g di farina 0

25 g lievito di birra fresco

300 g circa di acqua tiepida

45 g Olio Extravergine d’Oliva

sale fino q.b.

In primo luogo, sistemate la farina a fontana su un piano da lavoro con un pizzico di sale e aggiungere il lievito di birra spezzettato, aiutandosi con l’acqua tiepida. Versate sempre al centro dell’impasto il sale e l’olio d’oliva, incorporando l’acqua a mano a mano nella misura necessaria, al fine di ottenere un impasto liscio, elastico, morbido  che si stacca dalle dita. Il composto deve lievitare per circa due ore all’interno di una teglia infarinata, almeno finché non sarà gonfiato il doppio. Una volata terminato il processo di lievitazione , impastate un altro po’ e disponete l’impasto su un tegame da forno, condirlo con gli ingredienti che si desidera e cuocete a 200 gradi per circa 20 minuti.

Focaccia all’Olio Extravergine di Oliva

La focaccia all’olio è un’altra preparazione da forno molto gustosa e popolare, arricchita di gusto con vari ingredienti tipici che si rifanno alla tradizione locale e alle sue varianti regionali. Questa preparazione è molto simile a quella della pizza con olio extravergine di oliva e si considera un must della cucina italiana, deliziosamente morbida da gustare e versatile da abbinare agli altri cibi. Scopriamo insieme la ricetta.

Ingredienti

470 g di farina 0

5 g lievito di birra secco

16 g Zucchero

230 g acqua tiepida

115 g latte intero 45 g Olio Extravergine d’Oliva

12 g sale fino

Disponete su una spianatoia la farina con un pizzico di sale. Nel frattempo, mescolate  il lievito di birra con lo zucchero e versate il composto sulla farina, unite versando poco alla volta l’acqua, il latte e l’olio a filo,  finché l’impasto sarà liscio, elastico, consistente ed abbastanza idratato. Il composto va lasciato lievitare un paio d’ore circa in un tegame infarinato, in un forno spento leggermente preriscaldato o con una coperta. per farla lievitare in luogo caldo. Quando il composto sarà gonfio circa il doppio, impastate ancora un po’, stendere l’impasto sulla teglia unta di olio e create delle infossature nell’impasto con le punte della dita unte d’olio. Salare il tutto e cuocere nella parte bassa del forno a circa 200 gradi per circa 25 minuti.

Comments are closed.